LOGO%20TONDO_edited.png
PALAZZO_GORANI__FILIPPO_ROMANO_OBBLIGO_D

GIARDINO DI VIA BRISA - MILANO

Siamo particolarmente affezionati al progetto di questo giardino pubblico perché il nostro studio di Milano è poco distante nel quartiere e perché abbiamo potuto contribuire a trasformare un brutto parcheggio in un giardino e una piazza nel nuovo assetto di collegamento pedonale tra Via Brisa e Piazza Affari. Noi crediamo nell’esistenza di un principio paesaggistico secondo cui architettura e piante possano dialogare armoniosamente cedendosi il passo reciprocamente con eguale forza e valore. Questo giardino nasce nel nucleo storico della città di Milano e si trova sull’area archeologica della Villa romana Imperiale che dal dopoguerra era stata impropriamente occupata in buona parte da un parcheggio. Il progetto, che nasce contestualmente al progetto architettonico dello studio Cecchi&Lima, è affidato a pochi elementi dalle geometrie forti ma caratterizzati dalle piante. Da una parte, verso l’esterno, ci sono le magnolie che sul limite stradale servono a filtrare il passaggio sporadico delle macchine creando l’atmosfera di un giardino intimo e quieto. All’interno, la qualità della sosta è affidata a compatte siepi di carpino squadrato, con forme geometriche spezzate, alternate a equivalenti volumi effimeri di graminacee che disegnano in maniera suggestiva, delicata e coinvolgente una sequenza di margini aperti che invita a entrare. Il progetto della pavimentazione vuole incoraggiare e segnalare con le sue linee di flusso il nuovo percorso pedonale e con le sue variazioni materiche incoraggia nuovi usi: il granito struttura percorsi e piazza, il calcestruzzo drenante i luoghi di sosta tra la vegetazione, tutti orientati perpendicolarmente alla torre Gorani con il suo frammento di muro medievale che protegge il bell’albero di Olmo che abbiamo caparbiamente salvato dal cantiere. Nel complesso si tratta di uno spazio permeabile, in cui la dinamica dei pieni e dei vuoti accompagna spontaneamente i fruitori all’interno, conducendoli alla scoperta di un angolo protetto e non scontato di Milano. Camminando attraverso il giardino si passa alla piazza contigua dove si incontrano a sorpresa finestre nella pavimentazione su mosaici romani, sotto la torre, altri resti archeologici e poi di nuovo piante, fiori e ricche bordure di perenni come malvoni, verbene, polygonum ed eryngium. Le istanze della contemporaneità sono rispettate anche qui in senso ecologico: il giardino necessita di bassa manutenzione e contenuto apporto d’acqua. (foto 1 e 2 ©Filippo Romano)

02 PALAZZO_GORANI__FILIPPO_ROMANO_OBBLIGO_DI_MENZIONE_DELL'AUTORE_ALLA_PUBBLICAZIONE09.jpg
03 PALAZZO_GORANI__FILIPPO_ROMANO_OBBLIGO_DI_MENZIONE_DELL'AUTORE_ALLA_PUBBLICAZIONE14.png
04 GIARDINO_VIA_GORANI_11.png
05 IMG_0225.JPG
05.1 IMG_3149.HEIC
05.2 012 d58f0b94-def0-4f75-b539-5982d7ae4a07 2.JPG
06 IMG_0579.HEIC
07 IMG_0112.JPG
08 IMG_4832.HEIC
09 IMG_4845.HEIC